Il Comitato organizzatore: “Dal 20 al 26 giugno un calendario di eventi on line in attesa del Global Pride”

 10 April 2020

Sorry, this entry is only available in Italian. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language.

 

NOTA STAMPA – Il Toscana Pride a Livorno è rinviato al 2021
Il Comitato organizzatore: “Dal 20 al 26 giugno un calendario di eventi on line in attesa del Global Pride”

“L’emergenza sanitaria che stiamo vivendo ci chiede senso di responsabilità e di appartenenza ad unica grande comunità solidale. Per questo abbiamo deciso di rimandare la parata del Toscana Pride al prossimo anno, perché siamo consapevoli che in questo momento non ci sono le condizioni per vivere la parata in sicurezza e in un clima di serenità e di festa”.
Con queste parole il presidente del Comitato Toscana Pride Luca Dieci annuncia la decisione presa nei giorni scorsi dalle associazioni che organizzano la manifestazione dell’orgoglio LGBTQIA+* in Toscana, di rimandare al 2021 il grande evento che si sarebbe dovuto svolgere il prossimo 20 giugno a Livorno.


“La città di Livorno – aggiunge Luca Dieci – resta la città che ospiterà la parata del Toscana Pride nel 2021. Per quest’anno, invece, sarà un’altra la modalità con cui celebreremo la visibilità delle persone gay, lesbiche, bisex, trans*, intersex, queer, asessuali in attesa della notte che ha cambiato la nostra vita: la notte tra il 27 e il 28 giugno 1969 in cui è avvenuta la rivolta di Stonewall.
Per celebrarla dal 20 al 26 giugno riempiremo il palinsesto dei nostri canali social (Fb e IG) di dirette, laboratori on line, challenge, dj set che ci faranno sentire unite e uniti come comunità. Saremo connessi/e e presenti in un’unica grande piazza virtuale per affermare che le battaglie per i diritti delle persone LGBTQIA+* non vanno in quarantena. Noi ci siamo e non ci fermiamo, a maggior ragione, in questo momento di difficoltà e reclusione forzata, che per molte persone della nostra comunità si traduce in una maggiore esposizione alla violenza e alla discriminazione, nella perdita di lavoro e di sicurezze, nello scivolamento nella marginalità e nella povertà, nell’accesso limitato ai servizi e alle terapie”. Infine, il Toscana Pride aderirà al Global Pride, il primo Pride online organizzato da EPOA e Interpride, il 27 giugno. Una maratona di eventi che potremmo vivere da casa e seguire in streaming. Un modo per tenere accesa l’attenzione sulle rivendicazioni che i Pride portano con sé e far sentire la comunità arcobaleno internazionale un’unica grande famiglia.




SOSTIENI IL TOSCANA PRIDE

FAI UNA DONAZIONE