Presentazione libro “Mio figlio in rosa” di Camilla Vivian





Presentazione del libro Mio Figlio in Rosa di Camilla Vivian. Saranno presenti:

Camilla Vivian, autrice

Rita Rabuzzi, presidente Agedo Livorno-Toscana

—-

Sinossi:

Camilla ha 46 anni, vive con tre figli dai 14 agli 8 anni e un cane.

La sua è una famiglia “normale”, con la particolarità che Federico, il secondogenito, biologicamente maschio, fin da quando ha un anno e mezzo ha manifestato il desiderio e l’esigenza di essere (anche) una bambina: vuole indossare gonne e abiti rosa e sbrilluccichini, preferisce la compagnia di amiche femmine, nei giochi si identifica con le fatine e non con Spider-Man. 

E Camilla ha deciso di non ostacolarlo, di mettersi in ascolto, di assecondarlo. Perché così Federico è più felice.

Ha iniziato a documentarsi, a leggere, a trovare in Internet delle storie simili alla sua. Ha scoperto che esiste la disforia di genere, ed esistono i bambini transgender, quelli gender fluid, quelli gender smoothie, i non binari, e altri ancora. Esistono insomma molte strade in cui si incanalano gli sviluppi atipici dell’identità di genere, e Federico percorre la sua. 

Con determinazione e delicatezza, e una buona dose di ironia, Camilla racconta la storia di Federico, 9 anni, bambino sereno e consapevole, con i capelli lunghi e lo smalto rosa. 

Racconta la quotidianità della sua famiglia, con la scuola e la piscina, la spesa dal salumiere, le festicciole di compleanno, le pressioni del contesto sociale. 

Racconta i propri dubbi e timori, il suo continuo interrogarsi e cercare di comprendere.

È tutto alquanto complicato, ma di una cosa Camilla è certa: non è la persona non conforme che deve adeguarsi, non sono i genitori a dovere accordare il figlio per proteggerlo, ma sono gli altri che devono imparare a conoscere, capire e accogliere.

Dettagli evento

15 maggio 2018

18:00

Libreria Tra Le Righe

Via Corsica, 8, Pisa, PI, Italia MOSTRA SU GOOGLE MAPS

Organizzatore



Pinkriot Arcigay Pisa

E-mail pisa@arcigay.it

Sito web

SOSTIENI IL TOSCANA PRIDE